martedì 14 settembre 2010

Ossa d'argento e vertebre d'oro

Smetti di tremare, Terra,
mi hai ferita e inginocchiata
Non sai che mani forti e capaci
mi hanno dato ossa d'argento e vertebre d'oro
In questo busto stretto
sta il mio corpo di pietra viva
Lo sai che io so aspettare

quindi basta tremare, Terra
ora non posso più cadere.

8 commenti:

  1. Bello Concetta, bello assai.

    RispondiElimina
  2. sandro.sacchetti@dada.it14 settembre 2010 11:34

    Bello assai, bello anche il testo :-)

    RispondiElimina
  3. apprezzo... angelo meschini

    RispondiElimina
  4. bello, e più prosaicamente aggiungo che, con quello che costano queste strutture, il testo è ancora più azzeccato

    RispondiElimina
  5. Ogni giunto di ottone costa 4 €, ce ne saranno decine di migliaia in giro per L'Aquila, quindi l'interpretazione di Marco è lecita.

    RispondiElimina
  6. Concetttaa...quanto sei brava!!!

    RispondiElimina
  7. Troppo buono, Giovanni, ci rivediamo il 10? ciao!

    RispondiElimina
  8. meraviglia questa iniziativa! Mi piacerebbe di tutto cuore partecipare..come funziona per le partenze da Roma?
    :)

    RispondiElimina